Gli avambracci di Narciso

 

Immagine

Sto ammirando i miei avambracci. E’ puro distillato di narcisismo, lo so. Eppure, invece di guardare i tuoi seni danzanti per i poderosi colpi del mio bacino nella tua fica; invece di guardare i tuoi occhi spalancati che, di tanto in tanto si chiudono per il piacere; invece di guardare la tua pelle liscia, invitante, sto guardando i miei avambracci tesi, ai lati del tuo corpo.

Non sono grossi, anzi. Pelosi il giusto, dicono, dici. Sono incantato dalla loro bellezza. Hanno un potere quasi ipnotico su di me, quasi quanto il ritmo deciso che abbiamo impresso alla scopata. Una breve panoramica sul tuo corpo: la bocca aperta, le labbra secche che mi soffermo a leccare, i seni che fluiscono verso l’alto, per poi rifluire verso il basso.

E poi, ancora lì: mi guardo, mi ammiro.

Sono così preso dalla bellezza del mio corpo – forse rifletto in esso la bellezza del tuo, cerco di giustificarmi – che l’apertura della porta alle mie spalle mi fa sussultare. Erezione scomparsa, il cazzo scivola fuori quasi inerme dalla tua fica grondante.

Un ragazzo con indosso soltanto degli slip rosa, anzi, ci guarda curioso. Ha i tuoi stessi ricci in testa, un’aria di famiglia, rafforzata dal tono con cui ti dice, dopo aver dato un’occhiata esperta al mio culo all’aria: “Mi presti il top rosa che ti ho regalato, sorellina?”

Tu lo guardi, poi guardi me implorando indulgenza. “Sono in centro, terzo cassetto”.

“Grazie, sorellina. Come farei senza di te?” Poi, dopo un’altra occhiata che, dal mio culo, arriva a incrociare i miei occhi (ma io distolgo, imbarazzato, lo sguardo): “Sei egoista, però: li tieni sempre per te i pezzi migliori”.

Non trovo di meglio da fare che arrossire, incapace di muovermi. Scoprirei ancora di più i nostri corpi, senza contare che temo il suo giudizio riguardo il mio cazzo, così ben nascosto fra le tue gambe.

Il tuo fratellino, con fare esperto, tira fuori il top rosa dal cassetto, finge di misurarlo sul petto e si avvia a uscire dalla stanza.

Arrivato alla porta, ci ripensa: viene verso di me, mi palpa il culo e ci stampa un bacio sopra.

Sono così confuso che non oso ancora muovermi.

Appena giro la testa verso di te, vedo i tuoi occhi sorridenti. Subito dopo, però, ti senti in’ dovere di volgere il sorriso in un’espressione rassegnata, come a dire “è fatto così, cosa posso farci?”

Ci mettiamo un po’ a capire, a ricordare cosa stessimo facendo. Sei tu a riportarmi qui, baciandomi in bocca, succhiandomi il labbro inferiore, infine incollando la bocca al mio collo, per lasciarmi i segni di un grosso succhiotto viola. L’erezione non tarda a ricomparire, ma non è la sola: silenziosamente, alle mie spalle, è ricomparso tuo fratello. Nudo, adesso. Si sdraia accanto a noi.

Io ti guardo interrogativo, tu mi rispondi cercando indulgenza, ancora. Non so che fare.

Ci pensa lui a toglierci dall’imbarazzo, incominciando a baciarmi dietro un orecchio, scendendo poi sul collo. Mi massaggia la schiena, facendo seguire le labbra alle mani.

Intanto tu mi baci il viso, le labbra e non tardi a infilarmi ancora la lingua in bocca. Non sto più pensando: sono lì a subire, deliziato quanto sconcertato, quanto state facendo.

Mi afferri il cazzo moscio in mano, riempendoti la mano di tutto il pacco, e ce la premi contro, strusciandocela, fino a quando mi torna duro. I baci e le carezze di tuo fratello, intanto, sono arrivati al mio culo. Sento la sua lingua saettarmi intorno all’ano. La doppia stimolazione della tua mano sul cazzo e della sua lingua sul culo, mi fanno inarcare il corpo, chiudo gli occhi, mi sollevo un po’ ..

Ne approfitti per afferrarmi il cazzo duro e spingertelo nella fica, ancora scivolosa e umida; di nuovo scivolosa e umida. Tuo fratello si spalma su di me, costringendoti a sopportare il peso di entrambi. Il suo cazzo ancora moscio mi scivola fra le natiche, mentre si struscia su di me, baciandomi la nuca, cercando i miei capezzoli con le mani. Riprendo a pompare dentro di te, sentendomi bollire ovunque. Mi accarezza il viso. Le vostre mani si sfiorano sul mio corpo.

Si sporge verso di te e ti bacia le labbra, mentre i suoi boccoli mi sfiorano il viso. Lasciando le tue labbra, bacia me, mi lecca il viso, il collo, una spalla, sempre continuando a strusciarsi sulla mia schiena. Senti i suoi capezzoli ritti, quasi pungermi . Il suo cazzo, ormai duro, s’insinua fra le mie natiche, facendo raddoppiare l’intensità dei colpi del mio bacino verso il tuo, del mio cazzo nella tua fica. Non pago, il ragazzo preme un dito contro il mio ano. Lo umetta in bocca, e torna alla carica. Dopo un po’ di prove, di spinte e di carezze, lo sento penetrare lentamente. Lo spinge fino alla base, fino a farmi sentire le nocche delle altre dita contro le natiche. Trattengo il respiro, poi riprendo a scoparti selvaggiamente, in preda a una frenesia che mi porta all’orgasmo.

Mi afferri il viso fra le mani, mentre le mie reni sono attraversate da onde di piacere, che culminano nel seme che riverso nella tua vagina.

Mi baci, mi bacia. Vi bacio entrambi, ti mordo i seni, li lecco, poi mi accascio su di te, con ancora il suo dito nel culo.

Si lascia, poi, scivolare accanto a noi, ti sorride, poi mi guarda e sorride anche a me. Anch’io mi sposto, respirando affannosamente.

Mi lecca le labbra, il collo, i capezzoli. Sento il suo cazzo duro premermi contro una coscia. Lo afferro stretto con una mano, e incomincio a segarlo. Mi lascia fare per un po’, poi mi prende la mano, si libera il cazzo e risale verso la mia bocca, porgendomi il cazzo da succhiare.

Sorpreso dai miei stessi gesti, incomincio a leccargli le palle, me le faccio scivolare in bocca, prima una, poi l’altra, gli lecco il cazzo per tutta la sua lunghezza, scopro la cappella e picchietto con la lingua sull’orifizio. Insisto, poi, sul frenulo. Infine mi decido a succhiarlo, ingoiandolo fino a quando sento un conato di vomito, rallentando. Trovo il ritmo giusto succhiandone la punta, mentre ne tengo una buona parte in mano, segandolo. Sono sorpreso dalla potenza della sua sborrata in bocca, tanto che me ne faccio scappare una buona parte dalle labbra. Dopo essere rimasta a lungo a guardare, intervieni adesso a ripulirmi la bocca con la lingua, leccando lo sperma che cola dalle mie labbra, baciandomi poi, mentre si miscelano le nostre salive e il suo seme. Ansimo sul tuo corpo, lui sul mio. Tu afferri la mia mano e te la porti verso la fica, premendoti l’indice sul clitoride.

Guardo prima te, mentre disegno improbabili cerchi fra le tue labbra, premendo l’indice sul clitoride e il medio sul monte di Venere, poi guardo lui.

Forse passa a entrambi la stessa cosa per la testa, mentre ho un’erezione inattesa quanto feroce, perché lui mi guarda sorridendo, mi dà una manata sulla spalla e si alza, dicendo: “Eh, di’ un po’, brutto porco,siamo fratelli e sorella: non vorrai mica farci scopare insieme, eh?”

 

5 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. wutternach
    Set 23, 2013 @ 14:12:46

    Bellissimo!

    Rispondi

  2. manutheartist
    Set 29, 2013 @ 15:25:05

    Come sempre, arrivi in maniera forte e diretta.
    Adorabile questo walzer di emozioni pulsanti.

    Ti seguo ormai da molto tempo, e mi piace molto questo tuo modo di esprimerti, pieno di sostanza…Ti ho nominato sul mio blog al Versatile Award Blogger…spero ti faccia piacere 🙂
    http://manutheartist.wordpress.com/2013/09/29/versatile-blogger-award/

    Rispondi

    • pornoscintille
      Ott 05, 2013 @ 18:39:11

      Mi fa immenso piacere! Ti ringrazio per la costanza e per i complimenti, che sono di stimolo a scrivere ancora.P.S. non so se devi darmi l’accesso o qualcosa del genere, per vedere il blog. Grazie ancora 🙂

      Rispondi

      • manutheartist
        Ott 05, 2013 @ 18:50:20

        🙂 grazie! Felice di esserti di stimolo!
        A dire il vero ho provato più volte ad inviarti l’invito, ma mi da errore se utilizzo lo username di wordpress ‘pornoscintille’.
        Altrimenti hai una mail a cui posso invitarti direttamente?
        Grazie 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: